CONSUMARE PREFERIBILMENTE
IN BUONA COMPAGNIA

Per accedere devi essere maggiorenne.
Inserisci la tua data di nascita.

Torna al ricettario

Scopri le ricette della tradizione italiana dalla A alla Z

Scopri le ricette della tradizione italiana dalla A alla Z
Birra Moretti
G

G come Gnocchi alla Romana

G come Gnocchi alla Romana

Porzioni: 4 – Preparazione: 15 min. – Cottura: 35 min.

Ingredienti

  • Semolino 165 g
  • Latte intero 65 ml
  • Burro 65 g
  • Tuorlo 1
  • Formaggio grattugiato 65 g
  • Pecorino 20 g
  • Sale 5 g
  • Noce moscata q.b.

Preparazione

  1. Versate il latte in un tegame e ponetelo sul fuoco, aggiungete una noce di burro, sale e un pizzico di noce moscata.
  2. Mescolate dolcemente fino a ebollizione poi versate il semolino poco a poco, mescolando con una frusta, facendo attenzione ad evitare la formazione di grumi.
  3. Cuocete il composto fino a farlo raddensare, poi rimuovetelo dal fuoco.
  4. Aggiungete il tuorlo d’uovo e il formaggio grattugiato, poi amalgamate il tutto.
  5. Disponete un foglio di carta da forno su un piano da lavoro e versate l’impasto caldo.
  6. Con le mani avvolgete l’impasto nella carta da forno e lavoratelo fino ad ottenere una forma cilindrica con un diametro di circa 4 cm.
  7. Riponete il rotolo in frigorifero per una ventina di minuti.
  8. Una volta raffreddato l’impasto si sarà compattato e potrete facilmente tagliarlo con un coltello in dischi da circa 1 cm. Di tanto in tanto ricordatevi di bagnare la lama del coltello per evitare che l’impasto vi si appiccichi.
  9. Imburrate per bene una teglia e disponetevi in modo regolare i dischi di semolino, leggermente sovrapposti uno sull’altro.
  10. Cospargetevi sopra del burro fuso e spolverate con il pecorino grattugiato.
  11. Potete aggiungere foglie di erba salvia e infornare in un forno già caldo per circa 20 minuti a 200°.
  12. Al termine azionate la funzione grill del forno e lasciate dorare gli gnocchi per circa 4 o 5 minuti. Servite gli gnocchi ben caldi.

Curiosità

Gli gnocchi alla romana sono un piatto servito tradizionalmente il giovedì, infatti, un antico detto popolare sostiene che in tutta Italia il giovedì si mangiassero gli gnocchi, il venerdì il pesce e il sabato la trippa.
Le origini di questo piatto sono misteriose: secondo alcuni sarebbero nati in Piemonte e si sospetta che fossero chiamati gnocchi alla romena, diventati poi “alla romana” per un banale errore di trascrizione.
Indipendentemente dalla veridicità di questa storia, gli gnocchi alla romana sono diventati senza dubbio una tradizionale ricetta della nostra capitale.